23 maggio 2013

Working Capital 2013


 “There’s only make”, c’è solo il fare: questo lo slogan della nuova edizione del working capital 2013.
Il programma firmato Telecom Italia torna ancora una volta con l’intento di promuovere e supportare le idee degli italiani in ambito green e digitale trasformarle in realtà lavorative, in imprese. Approcciarsi alle fasi di start up di un’azienda con la giusta preparazione, infatti, è l’inizio ottimale che chiunque spererebbe di avere, la piacevole sensazione di avere le spalle coperte almeno nelle prime cruciali fasi di avvio.
A tal fine, il working capital 2013 ha scelto 3 sedi italiane – Milano, Roma e Catania - eccellenze in campo digital, presso le quali dei fortunati start upper selezionati avranno modo di seguire dei corsi di accelerazione della durata di 3 mesi, contando sul supporto e sulla consulenza di esperti pronti a guidarli nei primi delicati step di avviamento dell’impresa.
L’iniziativa è assolutamente lodevole, non pensate? A me infatti dispiace non poter avere al momento un progetto in cantiere per concorrere. Tanto più che in palio ci sono anche dei cospicui Grant d’Impresa, 30 in tutto e del valore di 25 mila euro ognuno. Quindici saranno aggiudicati agli start upper che hanno superato le selezioni per partecipare ai corsi di accelerazione, mentre i restanti 15 andranno a chi ha fatto richiesta per le Call ma non è stato scelto per i percorsi.
L’intero regolamento di partecipazione è consultabile alla pagina facebook dedicata e davvero vi invito a prenderne visione se non volete perdere l’occasione di vedere trasformare le vostre chimere in realtà lavorative fatte e finite. Non ho dubbi sul fatto che in Italia le idee non manchino e ne è una prova il repository, interessante novità di questa edizione del working capital 2013 che permette di consultare tutti i progetti già presentati nelle corse edizioni, variegato calderone di idee e sogni per il futuro.
Mi raccomando, ricordate che il 30 maggio 2013 sarà il termine ultimo entro il quale presentare domanda di partecipazione ai corsi di accelerazione, inoltrando il proprio progetto e avendo cura di specificare la sede prescelta tra le 3 possibili.
Attendo di leggere i vostri commenti sull'iniziativa e di scoprire quali idee potrebbero diventare presto vere e proprie imprese.


Nessun commento:

Posta un commento