12 maggio 2012

La fine del mondo potrebbe non essere così imminente secondo un calendario Maya da poco ritrovato

Presso un'antica casa sita in Guatemala è stato recentemente ritrovato il più antico calendario Maya nel quale non esiste alcuna indicazione circa la tanto predetta imminente fine del mondo.

Dai muri dell'abitazione è possibile consultare le tavole astrologiche degli antichi Maya grazie alle quali gli esperti hanno effettuato calcoli che includono un arco temporale di oltre 6 mila anni e che quindi si potrebbe estendere ben oltre il 2012.

Questo risultato sembrerebbe essere in aperto contrasto con le teorie che vogliono la fine del mondo entro il prossimo dicembre mentre un calcolo lungo 6 mila anni suggerisce l'idea di un mondo in cui il tempo va avanti senza subire alcuna battuta d'arresto nell'anno 2012.

La stanza in cui è stato fatto questo ritrovamento fa parte di un grande complesso di rovine Maya situate nella foresta pluviale di Xultun, nel nord-est del Guatemala. Le pareti presentano anche ritratti di sovrani seduti più alcune altre figure ma è chiaro che si stratta di immagini avulse dal sistema astrologico rappresentato a parte.

In particolare, in una parete compare un calendario basato sulle fasi lunari che copre un arco temporale di circa 13 anni, e magari - secondo gli scienziati - si tratterebbe di un'indicazione astrologica per individuare le divinità impegnate a supervisionare la luna in alcune determinate fasi. Grazie a tali calcoli, i Maya consigliavano al proprio re quando fosse stato opportuno entrare in guerra oppure riuscivano a prevedere anni di raccolti migliori.

Su una parete adiacente invece, ecco alcuni numeri riferiti a 4 distinti intervalli di tempo da circa 935 a 6700 anni. Il loro significato non risulta ancora particolarmente chiaro ma gli scienziati avanzano l'ipotesi secondo cui gli scribi stessero azzardando dei calcoli relativi ad importanti fenomeni astrali, come i movimenti di Marte, Venere e la luna.

Certo, si tratta solo delle prime ipotesi. Gli studi su questi ritrovamenti proseguono tuttora e senza sosta. Quanto finora dedotto dai ricercatori è solo un assaggio di quello che si potrebbe riuscire a scoprire ma è indubbio che si tratti di una scoperta incredibile che potrebbe far luce su numerosi misteri e sciogliere altrettanti dubbi.

(Foto di Theilr - Flickr)

8 commenti:

  1. mah, sono sempre molto in dubbio se a queste profezie bisogna lasciare una possibilità di veridicità...Julie

    RispondiElimina
  2. Tanto per conforto l'annuncio Google sopra questo articolo recita: Il tempo della fine è qui. L'ultimo avvertimento di Dio: nel 2012 crisi economica e terza guerra mondiale".
    Chissà che fine faremo...
    monica c.

    RispondiElimina
  3. Gli studiosi del popolo Maya hanno sempre avvertito del fatto che il calendario fosse in realtà ciclico e quella data, fissata come quella dell'Apocalisse, fosse una grossa trovata pubblicitaria, messa in piedi per promuovere il colossal Hollywoodiano "2012"... e se non ho paura io che sono una fifona, vuol proprio dire che c'è da star tranquilli :-)

    RispondiElimina
  4. Questa volta, neanche io ho paura. Non ci ho mai creduto!

    RispondiElimina
  5. Non so che fine faremo, ma ascoltando stasera Ballarò sulla Grecia e l'Italia ..vorrei essere un Maya .. :-( Claudia (Lavia)

    RispondiElimina
  6. Secondo me la fine del mondo è semplicemente la situazione attuale e disastrosa che c'è in Italia, crisi e povertà, non è che in un puf sparisce il mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è verissimo! concordo alla grande....

      Elimina
  7. secondo me la vera fine del mondo .lo sa solo Dio quando arriverà.questa è solo una profezia..

    RispondiElimina