5 aprile 2012

La presenza dei cani al lavoro potrebbe ridurre lo stress

Un interessante studio condotto solo di recente da parte di un team di ricercatori della Commonwealth University della Virginia ha svelato i verosimili effetti benefici che i nostri più fidati e amati amici a quattro zampe potrebbero portare nel luogo di lavoro.

Attraverso una serie di esperimenti eseguiti proprio per avvalorare questa tesi, essi infatti hanno cercato di dimostrare che esiste una reale relazione tra la presenza dei cani in un ambiente lavorativo e una notevole riduzione dello stress.
Continua a leggere...

4 commenti:

  1. Scientificamente è stato dimostrato che i cani abbassano la pressione, i trigliceridi e i livelli di colesterolo cattivo così come quando un uomo accarezza un cane, in entrambi i soggetti si rilasciano ormoni quali la prolattina, l'ossitocina e la feniletilamina.
    In molte società americane esistono, all'interno degli edifici, degli spazi in cui lasciare il proprio cane e averlo così vicino. Sarebbe bello se fosse così anche da noi. :D

    RispondiElimina
  2. cara laura, all'estero esistono anche spazi attrezzati per lasciare i figli mentre si è al lavoro.... ma noi, quando mai siamo in pari con gli altri paesi?

    RispondiElimina
  3. Il mio beagle chiuso in un ufficio farebbe disastri...meglio il giardino ;)

    RispondiElimina
  4. @Laura e Monica: Sarebbe bellissimo ma dubito che qui i tempi siano maturi per una svolta simile.
    @Rossana: anche i miei suoceri hanno un beagle e non sta fermo un secondo che sia uno... per cui, ti capisco. Però magari altre razze di cani più gestibili...

    RispondiElimina