12 marzo 2012

Linguaggio dei segni: un nuovo software traduce in testo il movimento delle mani

Alcuni ricercatori scozzesi sono all'opera per mettere a punto un software in grado di tradurre simultaneamente il linguaggio dei segni in caratteri leggibili sullo schermo di un PC

Questa tecnologia, unica nel mondo, potrebbe già essere disponibile entro un anno e gli scienziati concordano nell'affermare che porterebbe ad un cambiamento radicale nel modo di comunicare dei non udenti che in tal modo potrebbero contare su maggiori probabilità di inserimento nel mercato del lavoro.

Il meccanismo ideato dal gruppo di esperti è piuttosto semplice: una normale fotocamera registra i segni della mano dell'utente, segni che poi vengono importati come dati da elaborare da un programma informatico e poi tradotti in testo scritto in modo che chiunque possa leggere il contenuto del messaggio senza necessariamente conoscere il linguaggio dei segni.


In particolare, i ricercatori sperano di poter sviluppare il programma base - noto come "traduttore di linguaggio dei segni (PSLT) - in una applicazione che potrebbe essere utilizzata su PC, laptop, tablet, smartphone e altri dispositivi portatili.


Il programma è stato sviluppato presso l'Università di Aberdeen, attraverso uno spin-out chiamato Technabling e potrebbe essere utilizzato con una vasta gamma di lingue e di segni differenti. Inoltre poiché è noto che il linguaggio dei segni possa possa presentare dei limiti nell'espressione ad esempio di concetti tecnici o di traduzione di frasi tipiche di certi ambienti lavorativi, il software potrebbe anche essere strutturato per riconoscere il vocabolario personale di un singolo individuo.


Fonte: link


(Foto di Ted Drake -Flickr) 

4 commenti:

  1. Direi senz'altro di sì... un'altra barriera che cade! ;)

    RispondiElimina
  2. un progetto particolarmente ambizioso...

    RispondiElimina
  3. Sì, Java, hai detto bene. Io spero proprio che vada in porto!

    RispondiElimina