22 febbraio 2012

Bambini: guardare troppe scene di film in cui si beve potrebbe spingerli al consumo di alcol

La notizia è a dir poco allarmante e a lanciarla è un gruppo di studiosi statunitensi. 
In base ad alcuni studi condotti su minorenni, infatti, l'accreditato team di ricercatori avrebbe notato una pericolosa connessione tra bambini e alcol legata alla visione di alcune scene di film. A quanto pare, permettere a dei minorenni di guardare delle scene in cui gli attori bevono drink, alcolici e consimili agevolerebbe una facile propensione a diventare essi stessi veri e propri bevitori già in tenera età.
Pare infatti incontestabile che gli adolescenti che hanno guardato il maggior numero di film caratterizzati da scene di alcol, sono ben due volte più soggetti a diventarne consumatori precoci rispetto a coetanei che di quelle scene ne hanno viste un numero più limitato.
Il monito degli esperti, come è facile dedurre, è rivolto ai genitori e agli educatori in genere che dovrebbero regolare e limitare ai bambini la visione di scene di film con contenuti ad alto rischio. Ma non solo.
L'invito di questi zelanti e accorti studiosi è anche rivolto all'industria del cinema che, in maniera analoga a quanto accaduto per le sigarette e le scene di fumo abolite in quasi tutti film, dovrebbe fare altrettanto per l'alcol. D'altra parte, è stato ampiamente dimostrato che il cinema e le scene proposte all'interno dei film hanno una certa influenza nell'agire degli spettatori, tanto che la diffusione di comportamenti a rischio è spesso incontrollabile.
In questo particolare caso poi a rimetterci sarebbero proprio i bambini, ragion per cui il suggerimento di questi esperti appare quanto mai saggio e sacrosanto.
In fondo, fare a meno delle scene in cui gli attori bevono non sarebbe una perdita dolorosa per nessuno a maggior ragione se si pensa che a beneficiarne potrebbero essere soprattutto gli adolescenti.


Fonte: link


(Foto di Martin Cathrae)

Nessun commento:

Posta un commento